Post in evidenza

C.V.

BERNARDO BRUNO Ho esperienza pluriennale in attività di ricerca nel settore delle arti visive, interessandomi alle contaminazi...

giovedì 24 settembre 2015

GEOGRAFIE EMOZIONALI

Aggiungi didascalia

Sinossi: Una storia in bianco e nero, senza sfumature, ne contorni. La geomappa fra Puglia e Basilicata , il Tavoliere, la terra di Bari. Una novella senza testo, fatta di sole illustrazioni, che racchiude storie antichissime e contemporanee, che narra di terre e di mari, che mette in relazione le città costiere con l’entroterra…pezzo dopo pezzo. Siamo lungo l’antica Via del Sale che fiancheggia l’Ofanto. E’ questo l’elogio dell’argimensura  e degli agrimensori. Fra l’Ofanto ed il Basento fra la Via del Sale ed il Regio tratturo. I protagonisti del tempo   e gli jazzi , i pastoricchi ed i pascoli. E’ un percorso ellittico che compie lo psicogeografo ed agrimensore. Gli itinerari della memoria indagano una parte della Via Appia nell’areale Bradanico. I “paesaggi emozionali “ che ho iniziato a portare in tour a partire da Matera (Palazzo Lanfranchi) nel 2013 sostando a Barletta (Casa di Riposo Regina Margherita), Altamura (Teatro Mercadante), Monopoli (Masseria Spina Resort), Bari (Fanale rosso-molo Borbonico) si arricchiscono anche degli incontri avuti con Paolo Rumiz a Venosa e Franco Arminio ad Aliano ora approdano a Gravina di Puglia per proseguire il percorso ellittico.

Archivio blog